La scuola

Mostra del libro all’I.C. Vittorino da Feltre

Mostra del libro

Sindacati

banner bullismo scuolaDAE

mus-e

“La vita è un’arte e tutti i momenti
dovrebbero essere momenti creativi.”
Yehudi Menuhin

La Scuola Primaria Vittorino da Feltre collabora ormai da molti anni con l’Associazione Mus_E (Musique Europe), per offrire ai bambini ulteriori traguardi formativi.
In questi anni, alunni, insegnanti e artisti dell’Associazione, hanno dimostrato come il risultato delle attività didattiche può persino essere superiore alla somma degli sforzi sostenuti per conseguirlo.
I benefici della collaborazione con l’Associazione hanno traguardato le aspettative, e condotto i bambini a risultati formativi superiori all’obiettivo iniziale, che era quello di favorire l’integrazione sociale e culturale attraverso la pratica artistica. Ed era questo lo scopo del Progetto Mus-E, così come immaginato nel 1991 da Yehudi Menhuin, il direttore dì orchestra che costituì a Bruxelles l’International Yehudi Menuhin Foundation (IYMF), per sviluppare il Progetto in tutte le scuole d’Europa.

Alla Vittorino da Feltre l’obiettivo è stato conseguito e arricchito, di anno in anno, con nuovi e più motivanti risultati.

muse01La nostra scuola vive un quartiere sempre più ricco di diversità, così, per quanto riguarda l’integrazione sociale e culturale, le attività condotte in collaborazione tra insegnanti e artisti dimostrano agli alunni come l’eterogeneità sociale, con le differenti provenienze geografiche, possa essere un’importante risorsa culturale.

Il Progetto Mus-E offre anche risultati formativi ulteriori. I bambini, beneficiando di molteplici iniziative nei diversi ambiti delle Arti (danza, musica, teatro, arti figurative), riescono ad affiancare alle modalità espressive tradizionali, strumenti e linguaggi alternativi.

muse02Le attività che ne derivano risultano estremamente coinvolgenti.

I benefici formativi sono inoltre amplificati dalla collaborazione tra insegnanti di classe e artisti, portatori ciascuno di professionalità nei rispettivi ambiti didattici.

Così, l’inserimento delle ore dedicate al Progetto nelle ore curriculari, conferisce maggior forza ai messaggi formativi degli insegnanti di classe.

muse03Il coordinamento diventa risorsa essenziale per garantire il raggiungimento degli obiettivi per il triennio di durata del Progetto, e la persistenza degli stessi. Le attività nell’ambito delle ore dedicate al laboratorio, vengono modulate secondo la pianificazione formativa e i ritmi di apprendimento della classe.

Esistono, infine, anche altri benefici che i bambini possono conseguire grazie alle attività condotte nel Progetto Mus-E:

  • miglioramento delle abilità collaborative nei lavori di gruppo;
  • svolgimento di attività pratiche che consentono di affinare o recuperare la manualità
  • maggiore sensibilizzazione al bello
  • affinamento delle abilità psico-motorie per mezzo della danza
  • sviluppo della consapevolezza dell’Io, e della propria emotività, attraverso la drammatizzazione teatrale
  • accrescimento del coordinamento spazio-temporale.

La strategicità del Progetto Mus-E è dimostrata anche dalla sua durata: si sviluppa con due laboratori per classe, in 2 ore a settimana, con una durata di 26 ore nell’arco dell’intero anno.
I laboratori sono 22, il team di artisti è composto da 11 persone ed è coordinato da un referente.

Il progetto coinvolge le prime tre classi della scuola primaria e la scuola ospedaliera

muse04Per l’interdisciplinarietà delle esperienze didattiche, il percorso si svolge in vari spazi scolastici: aule, aula di psicomotricità, palestra, laboratori di pittura, sala video, biblioteca magistrale e sala riunioni.
Per la medesima caratteristica, sono molteplici anche i materiali che gli artisti utilizzano e che vengono acquistati dalla segreteria della scuola, secondo le richieste formulate in fase di programmazione.

Il progetto Mus-E si configura, quindi, come un complesso meccanismo nel quale tutte le parti: docenti, artisti, personale di supporto e uffici amministrativi, sono chiamate a esprimere la massima collaborazione per il raggiungimento del successo.



Anche  per l’anno scolastico 2013-2014 la scuola elementare Vittorino da Feltre si avvale della collaborazione degli artisti dell’associazione Mus-e.

Le classi seconde e terze hanno cominciato il percorso che le vedrà coinvolte nei laboratori  per la durata di 26 ore per ciascun artista. I laboratori daranno la possibilità ai bambini, ma anche  agli insegnanti,  di fare un viaggio nel mondo dell’Arte.

Danza, tetro, musica e arti visive, arricchiranno i programmi curricolari e, in alcuni casi, aiuteranno gli insegnanti nel raggiungimento degli obiettivi didattici programmati.

Per le classi prime i laboratori non sono stati ancora attivati. La mancanza di fondi non ha permesso all’Associazione di garantire da subito lo svolgimento delle attività. Ci si augura che queste possano attivarsi con l’inizio del nuovo anno.

 

Classi, artisti, attività:

classe artista attività artista attività
2A Balma Mion Arti visive musica
2B Mascolo Arti visive musica
2C Skvortsova musica Carboni teatro
2D Skvortsva musica Carboni teatro
3A Mascolo Arti visive Barolo danza
3B Balma Mion Arti visive Rosental danza
3C Di Vito teatro Barolo danza
3D Di Vito teatro Rosental danza

 

Ogni artista proporrà ai bambini delle attività idonee all’età.

Le metodologie saranno diverse, ma il fine sarà sempre:

  • coinvolgere tutti i bambini, compresi i portatori di handicap in relazione alle obiettive possibilità
  • lavorare con gli insegnanti nelle situazioni di disagio
  • infondere nei bambini la sicurezza delle proprie capacità.

Obiettivi per ciascuna attività e ciascun artista

DANZA

 

danza

Artista: Barolo

  • Orientarsi nello spazio
  • Portare il corpo nel movimento consapevole
  • Stimolare le competenze motorie
  • Arricchire la sfera sensoriale ed emotiva
  • Sperimentare la relazione attraverso il contatto con l’altro
  • Valorizzare la creatività

Artista: Rosental

Far prendere coscienza ad ogni giovane studente del valore inestimabile della vita e dell’importanza del corpo come strumento prezioso, insegnandogli a muoversi consapevole nello spazio soprattutto in relazione con gli altri e dandogli gli spunti e gli stimoli necessari per formarsi una personalità completa ed autonoma capace di scegliere il proprio percorso attivamente, senza subire l’influenza di fattori esterni (mode e stili di vita diffusi dai mass media), in modo tale che possa un giorno sviluppare uno spirito critico e costruttivo mettendo a frutto i propri talenti.

 

MUSICA

 Artista: C èmusica

    • affinamento delle capacità di ascolto e comprensione dei fenomeni sonori
    • raggiungimento di un corretto uso della voce
    • creazione di vere e proprie partiture fondate su segni convenzionali e non, senza che mai lo sforzo superi il divertimento.

 

Artista: Skvortsva

  • potenziare le capacità di memorizzazione tramite le filastrocche e gli scioglilingua
  • sviluppare la corretta intonazione e il senso del ritmo in collegamento con i canti e i giochi musicali
  • sviluppare delle capacità di autocontrollo e della disciplina in relazione al gruppo
  • migliorare l’attenzione e la concentrazione attraverso il linguaggio dei racconti/fiabe musicali
  • educare a saper esprimere i propri sentimenti, far esplorare le proprie capacità
  • musicali, confrontarsi con gli altri attraverso la musica, superare le proprie timidezze ed insicurezze, conservare i requisiti fondamentali come l’amore e il rispetto

 

 

TEATRO

teatro

Artista: Carboni

Il mondo del sogno è il posto dove il bambino può vivere una sua fiaba personale, bella o brutta che sia, può raccontare un sogno fatto veramente oppure inventarlo, e con il nostro aiuto tenere le cose che gli serviranno per crescere o per vincere quelle piccole paure ed impacci che nella sua giornata diventano un freno verso il mondo della creazione e della fantasia

Artista: Di Vito

  • creare il gruppo come un luogo ad hoc per scoprirsi e apprendere
  • sperimentazione di linguaggi teatrali che consentano al gruppo di esprimersi
  • produzione di materiali drammaturgici sul tema del laboratorio e realizzazione di uno spettacolo finale

Obiettivi didattici:

  • attivare strategie personali per superare i problemi, appianare i conflitti, controllare l’impulsività
  • acquisire autonomia, indipendenza, autostima, originalità
  • ascoltare compagni e adulti
  • rispettare le regole
  • auto percepirsi come parte di un gruppo che cresce
  • apprendere nuove modalità di relazione con persone estranee all’ambiente scolastico
  • utilizzare tutti i canali espressivi per migliorare la comunicazione
  • concorrere con il proprio atteggiamento attivo e propositivo alla realizzazione di un progetto comune
  • sviluppare le capacità di immedesimazione e nello stesso tempo di controllo

ARTI VISIVE

 

 

arti vis

Artista: Mascolo

Stimolare la conoscenza di sé facendo emergere l’identità del bambino filtrata e giustificata attraverso la scelta dell’animale e creando anche relazioni con il mondo che li circonda lasciando venir fuori la loro fantasia e immaginazione.

Artista: Balma Mion

  • arricchire la percezione: i bambini, non devono soltanto acquisire conoscenza, ma diventare sensibili all’ambiente circostante attraverso la consapevolezza dei loro cinque sensi
  • stimolare la creatività attraverso la pratica artistica:
    permette loro di costruire le loro idee, di crearne di nuove e
    diventare sensibili agli stimoli estetici e di essere attenti ai
    suoni, alle forme, ai gesti, al movimento.

 

 

 

 

 

Progetti

W-TORINO
W-TORINO

muse

biblio

bannerbibl-.jpg

lim

intercultura

curricolo-scuola

valutazione

bes

teleintendo

banner1

univ tiroc