La scuola

Registro elettronico per i docenti

RE

Mostra del libro all’I.C. Vittorino da Feltre

Mostra del libro

Sindacati

banner bullismo scuolaDAE

INCLUSIONE e B.E.S.

C2D47F87-32CA-4C90-A743-CB67B13496F4

IMG_0660

IMG_0661

DALLA LETTURA DELLA CERTIFICAZIONE

ALLA STESURA DEL PDP-PEI IN ICF”

BIMBI

Schermata 2018-10-23 alle 22.28.33

Schermata 2018-10-23 alle 22.28.52

Schermata 2018-10-23 alle 22.29.22

Circolare Convegno

Programma

Circolare Concerto

Programma Laboratori

Itinerario

Locandina Convegno Nichelino

 

BIMBI

Schermata 2018-10-21 alle 22.33.17

La scuola Polo per l’inclusione della città di Torino “Gobetti Marchesini-Casale-Arduino” sede del CTS di Torino e Città Metropolitana, dell’UTS-NES e delle Rete dell’Inclusione, in collaborazione con l’Associazione Italiana Disturbi Attenzione e Iperattività Piemonte promuove un seminario cittadino per affrontare le problematiche legate al ADHD.
Il seminario si terrà sabato 10 novembre 2018 presso l’ITIS Avogadro, c.so San Maurizio, 8 -Torino, dalle 9,00 alle 13,30.

Dettagli e link di iscrizione nella circolare e nel programma

 

 BIMBI

INTERVENTI DI MEDIAZIONE INTERCULTURALE  finalizzata a sostenere le relazioni tra Scuole e famiglie   –  anno scol. 2018/2019

Anche per quest’anno scolastico la Divisione Servizi Educativi del Comune di Torino, attraverso il Servizio di Inclusione scolastica,  mette a disposizione sin dai primi giorni di scuola interventi mirati di mediazione interculturale per sostenere e migliorare l’inclusione delle/dei minori con cittadinanza non italiana.

Per usufruire del Servizio occorre inviare tramite e-mail entro 7 giorni lavorativi dalla data di intervento richiesto il modello allegato (compilato e firmato) alla F.S. ins. Arcuri Angela che provvederà a inoltrare la richiesta all’ufficio di competenza. 

Modulo di richiesta mediazione 2018/2019

 

BIMBI


  Bisogni educativi speciali

La Legge 8 ottobre 2010, nº 170 riconosce la dislessia, la disgrafia, la disortografia e la discalculia quali disturbi specifici di apprendimento, denominati “DSA” e le Linee Guida del 12 luglio 2011 presentano indicazioni e disposizioni attuative per la sua realizzazione.

Con la Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012 e le sue indicazioni operative (Circolare Ministeriale n.8 del 6 marzo 2013) si delinea e precisa la strategia inclusiva della scuola italiana al fine di realizzare il diritto di apprendimento per tutti gli alunni con bisogni educativi speciali (B.E.S.)

Viene esteso a tutti gli allievi in difficoltà il DIRITTO ALLA PERSONALIZZAZIONE dell’APPRENDIMENTO e all’eventuale adozione di MISURE COMPENSATIVE o DISPENSATIVE , come indicato nella normativa.

Strumento privilegiato dell’inclusione è il PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO (PDP) che ha lo scopo di definire , monitorare e documentare le strategie di intervento più idonee e i criteri di valutazione degli apprendimenti.

 

L’integrazione degli alunni in difficoltà coinvolge la scuola in tutte le sue componenti, considerandola come un organismo che interagisce in  modo “sistemico”. L’alunno in situazione di handicap o di svantaggio è considerato una risorsa.

La realizzazione dell’integrazione di molteplici “diversità” nel contesto scolastico diviene possibile con la concretizzazione di una rete di collaborazione e di relazioni interne ed esterne al contesto scolastico, per la realizzazione del progetto di vita.

Nell’istituto è attivo un gruppo di lavoro per l’INCLUSIONE che coordina le attività e i progetti che annualmente vengono proposti e costituisce un riferimento per tutti i docenti della scuola.

In questa sezione del sito sono consultabili:

  • la raccolta ordinata della normativa per l’inclusione scolastica e la sua sintesi per garantire una migliore fruibilità ,
  • la rilevazione dei dati quantitativi degli alunni B.E.S. certificati nei vari ordini di scuola,
  • il documento PAI, cioè il PIANO ANNUALE per l’INCLUSIONE. Esso fa parte integrante del POF della scuola ed è lo strumento che declina e monitora la progettazione della nostra offerta formativa in senso inclusivo e fa da sfondo e fondamento di una didattica attenta ai bisogni di ciascuno.

Documenti scaricabili per gli insegnanti:

L’Ufficio Scolastico Regionale ha messo a punto e diffuso un nuovo modello di PDP, integrato con alcune parti inedite, che deve essere utilizzato per gli alunni certificati dall’ASL
Il G.L.I. ha aggiornato i PDP utilizzati nella Scuola Primaria e nella Scuola Secondaria di I grado, disponibili tra i documenti scaricabili: questi modelli, più snelli, sono utilizzabili per le certificazioni  eseguite dalla scuola.
Poiché sul sito è possibile mettere solo file in formato pdf, chi avesse bisogno dei PDP, o di altri moduli, in formato Word o Pages può richiederli all’indirizzo: patrizia.aimasso@istruzione.it

P.E.I.  anno scolastico 2017/2018: sintesi

DSA – Consigli pratici per la didattica  (a cura di Martina Tabozzi)

Sussidi Didattici e CRITERI per il PRESTITO

 

PDP Regionale aggiornamento per l’anno 2018/2019 (DA UTILIZZARE PER TUTTI GLI ALUNNI CERTIFICATI DALL’ASL)

 

Per gli alunni senza la certificazione dell’ASL è possibile continuare ad utilizzare i seguenti PDP:

Vittorino da Feltre – scuola Primaria-modello PDP semplificato per il primo biennio  (a cura dell’ins. Cinzia Roattino)

Vittorino da Feltre – scuola Primaria-modello PDP per dsa e disturbi evolutivi specifici

Vittorio da Feltre – scuola Primaria-modello PDP per svantaggio socio-economico e culturale

Vittorino da Feltre – scuola Primaria-modello PDP per svantaggio linguistico

Enrico Fermi  scuola secondaria di I grado-modello PDP- per dsa e disturbi evolutivi specifici 

Enrico Fermi – scuola secondaria di I grado-modello PDP per svantaggio socio-economico e culturale

Enrico Fermi – scuola secondaria di I grado-modello PDP per svantaggio linguistico

PDF  ICF

PDF  vuoto

PEI  ICF

PEI  vuoto

VADEMECUM per gli Insegnanti dell’I.C. “Vittorino da Feltre” ( a cura del Gruppo di Lavoro per l’Inclusione)

BES , PER UNA DIDATTICA INCLUSIVA (interessante, dal sito dell’UTS)

DGR 16 – 7072 del 4/2/2014  con allegati 1, 2 e 3  ( Protocollo di Intesa – Scheda di collaborazione SCUOLA  e FAMIGLIA descrittiva delle abilità scolastiche per scuola primaria e scuola secondaria)

CRONOLOGIA della NORMATIVA RECENTE

Linee_Guida_sui_DSA_12 luglio 2011

Sintesi Linee Guida DSA (a cura del gruppo DSA -Vittorino da Feltre 2011-2012)

gazzetta_ufficiale_n_244_legge_170

Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012

circolare ministeriale 8 del 6 marzo 2013

nota-1551piano-annuale-inclusività 27 giugno 2013

ees normativa – 17 marzo 2014 n°20-7246

Circ 31 -USP-  21 febbraio2014

Decreto Legislativo n°66 – 13 aprile 2017

DSA Guida Gratuita Cosa fare A Scuola

 

Progetti

W-TORINO
W-TORINO

muse

biblio

bannerbibl-.jpg

lim

intercultura

curricolo-scuola

valutazione

bes

teleintendo

banner1

univ tiroc